fbpx
Account
Please wait, authorizing ...
×
13 risultati - visualizzati 1 - 10
1 2
Per Ordine
Dettagli
Voti
Una pagella scolastica successiva alla promulgazione delle leggi razziali
I Dossier dell'Atis CA Comitato Atis 1433 0 2 0 0

In occasione della Giornata della memoria del 2022, l'Associazione ticinese degli insegnanti di storia presenta un Dossier didattico che accompagna le attività proposte attorno al tema «l’infanzia al tempo delle leggi razziali. Persecuzione antisemita e fuga verso la libertà».

Didactica Historica. Revue suisse pour l’enseignement de l’histoire
Edizioni CA Comitato Atis 554 0 1 0 0

«Didactica Historica. Revue suisse pour l'enseignement de l'histoire» è una rivista che si concentra su pratiche e risorse nell'insegnamento della storia.

Documentario CISA «Metz Yeghérn, il “Grande Male”: il genocidio armeno».
Mediateca CA Comitato Atis 4888 0 1 0 0

Documenti multimediali

Data Fonte:
27 gennaio 2017

Le attività della giornata della memoria sono state l’occasione per collaborare il CISA (Conservatorio Internazionale di Scienze Audiovisive) i cui studenti hanno realizzato un breve documentario sulla giornata della memora dedicata agli armeni.

DOCUMENTARIO: «Armenia ferita aperta» di Werner Weick
Documentari CA Comitato Atis 8541 0 1 0 0

Risorse atis

Categoria
Epoca storica
Tematica

Il documentario «ARMENIA, FERITA APERTA» -  del regista Werner Weick (http://wernerweick.ch/) e prodotto dalla RSI (www.rsi.ch) - è basato sulla testimonianza di un ticinese di origine armena, Sarkis Shahinian, co-presidente dell'Associazione Svizzera-Armenia, che da anni si batte per il riconoscimento del genocidio del suo popolo.  

CalchiNovati.jpg
Conferenze CA Comitato Atis 9565 0 1 0 0

Conferenze

Data della conferenza
Gennaio 27, 2014
Luogo della conferenza
Liceo Cantonale di Lugano 1

In occasione della Giornata della memoria, lunedì 27 gennaio 2014 l'atis, in collaborazione con il Liceo cantonale di Lugano 1, Amnesty international e COOPIE Suisse organizza una serie di incontri dello storico Gian Paolo Calchi Novati con gli studenti.

Dall'archivio al Palcoscenico: come far rivivere il Locarnese di fine 1700
Conferenze CA Comitato Atis 7753 0 1 0 1

Conferenze

Data della conferenza
Ottobre 01, 2013
Luogo della conferenza
Sala Sopracenerina, Locarno
Ora della conferenza
20.00

Martedì sera 1 ottobre presso la Sala Sopracenerina di Locarno alle ore 20 si terrà un’accattivante conferenza (patrocinata dalla Società Storica Locarnese e l’ATIS) con la storica Simona Canevascini e il regista Simone Romerio che illustreranno i retroscena dello spettacolo: “Osti, banditi e preti… celano ambigui segreti. Storie vere d’intrighi nell’aggregato di fine 1700.”

D. La X campagna nazionale antitubercolare
Temi di Lidia, piccola italiana svizzera CA Comitato Atis 12215 0 1 0 0

Tra i provvedimenti di carattere sociale che ebbero un impatto propagandistico importante vi fu la campagna antitubercolare promossa dal Governo fascista. Il componimento di Lidia Bernardazzi conferma come anche i provvedimenti sanitari dello Stato fossero oggetto di un’ampia pubblicità - veicolata anche dalla scuola - e coinvolgessero direttamente le masse in azioni concrete di sostegno e di partecipazione personale diretta da parte dei cittadini.

Discorso pubblico del Consigliere di Stato Gendotti
Rassegna stampa CA Comitato Atis 8679 0 1 0 0

Il Consigliere di Stato Gabriele Gendotti ha presenziato al XVI Convito "Alle origini del Cantone e delle Tre Valli: il testamento di Attone da Vercelli (secolo X). Omaggio a Romano Broggini per i suoi 85 anni" che si è tenuto a Biasca il 25 settembre 2010.

D. L’ottenimento del suffragio femminile nel Cantone Ticino
Il motore nascosto dell'economia CA Comitato Atis 16764 0 0 0 0

d_intestazione

In ambito disciplinare è auspicata nel Piano di formazione della scuola media, la trattazione dei diritti del cittadino e lo studio dell’estensione dei diritti popolari nella realtà svizzera.

Essendo necessaria un’analisi storica del periodo e delle sue implicazioni sociali e politiche, il tema del suffragio femminile in Ticino risulta particolarmente adatto: permette infatti di approfondire il funzionamento delle istituzioni elvetiche e di mostrare l’impatto di certe decisioni popolari sulla realtà socio-economica.

Alla fine della scuola media, tra le conoscenze indicate nel Piano di formazione, si annoverano “le democrazie liberali e l’ampliamento della partecipazione popolare” oltre alla consapevolezza dell’“evoluzione della mentalità e dei ruoli sociali”.

Il materiale qui presentato proviene da vari fondi conservati agli Archivi riuniti delle donne di Melano; si tratta di documenti ufficiali, di articoli di giornale, di volantini e di documenti scritti redatti dalle associazioni femminili impegnate a rivendicare il diritto di voto.

Il tema si collega con il programma di storia di terza media e potrebbe essere usato durante le lezioni di civica, per essere poi eventualmente ripreso o affrontato in quarta media, quando si tratta il femminismo, la contestazione giovanile o i diritti delle minoranze. Potrebbe inoltre essere proposto durante le lezioni di geografia, legandolo al tema dei diritti umani.

Abbiamo pensato che anche questo argomento potesse essere introdotto attraverso dei documenti storici, in maniera che gli studenti possano approcciarsi al mestiere di storico, sviluppando competenze e abilità proprie della disciplina.

Scarica l'unità didattica in formato PDF

{jd_file file==97}


Note al testo:

Vedi Piano di formazione della scuola media, p. 58

Ibidem, p. 59

Ibidem, p. 59

 

Lo Speciale "Il motore nascosto dell'economia. Il Lavoro delle donne ticinesi tra Otto e Novecento" è composto delle seguenti pagine:

{loadposition Donne}

Dare l'anima: l'infanticidio nell'epoca moderna
Lezione d'autore CA Comitato Atis 9584 0 1 0 0

Risorse atis

Categoria
Epoca storica
Luogo

Documenti multimediali

Testimone/i:
Data Fonte:
6 ottobre 2006

Adriano Prosperi parla dell'infanticidio nell'epoca moderna a partire da un caso concreto accaduto a Bologna nel 1709. Un fosco caso di infanticidio diventa crocevia di un acceso dibattito in cui principi teologici, morali e scientifici si scontrano intorno all'essenza della vita e alla natura dell'anima. Che cosa è possibile conoscere di chi resta ai margini della società o vi si affaccia solo per il tempo brevissimo di una nascita subito seguita dalla morte? Questa domanda antica è alla luce della storia di una donna, processata per infanticidio, e di suo figlio. Fissare l'attimo iniziale della vita fu il problema su cui si vennero progressivamente concentrando conoscenza scientifica e dottrine religiose.

La vicenda di Lucia rimanda a quelle di moltissime donne dell'epoca sua, il suo caso si situa nel quadro delle concezioni dell'identità umana e dei rituali elaborati per fissare i confini tra i vivi e i morti. La sorte sua e quella di suo figlio appaiono cosí inestricabilmente legate al modo in cui quella cultura risolse un problema antico e ricorrente nella storia delle nostre civiltà: se esista e in che cosa consista la speciale natura dell'essere umano.

13 risultati - visualizzati 1 - 10
1 2

ATIS - INFORMAZIONI GENERALI

L'Atis, Associazione ticinese insegnanti di storia, è nata il 2 ottobre 2003 con l'obiettivo di riunire i docenti di storia della Svizzera italiana di tutti i gradi di scuola.

L'Associazione promuove la riflessione e il dibattito sull'insegnamento della storia e sulle diverse correnti storiografiche.

Difende la professionalità dell'insegnante di storia nell'ambito di una scuola sempre più messa sotto pressione dalle esigenze di una società dominata dalle leggi del rendimento economico.

Associazione ticinese degli insegnanti di storia - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - https://www.atistoria.ch