fbpx
Account
Please wait, authorizing ...
×

Storia di genere

Download details
La condizione femminile: dall'Archeologia delle differenze al Medi La condizione femminile: dall'Archeologia delle differenze al Medioevo HOT

La storia di genere ha aperto nuove piste di indagine sia nell'archeologia sia nella storia antica e medievale. In questa cartella compressa sono raccolti studi storiografici e materiale documentario per ricostruire lo stato degli studi sui rapporti di genere nel corso di un periodo che corre dall'età della pietra alla fine del Medioevo.

  • Tiziana Lazzari (2010), Le donne nell’alto Medioevo. Milano-Torino, Bruno Mondadori.
  • Ferruccio Bertini (1989), Introduzione, in F. Bertini (a cura di) Medioevo al femminile, Roma-Bari, Laterza.
  • Mariassunta Cuozzo, Alessandro Guidi (2013), Archeologia delle differenze, in Laura Guidi e Maria Rosaria Pelizzari (a cura di) Nuove frontiere per la storia di genere. Vol. 2.. Salerno, Università di Salerno.
  • Ottavia Niccoli (1991), Introduzione: un rinascimento per le donne?, in O. Niccoli (a cura di) Rinascimento al femminile, Bari-Roma, Laterza.
Data
Created Mercoledì, 05 Giugno 2019 14:50
Changed Giovedì, 13 Giugno 2019 13:05
Version
Size 17.16 MB
Author
MD5 Checksum 9f8ebce061c23eb90bab1059b7a1f1eb
Created by Comitato Atis
Changed by Comitato Atis
Downloads 490
License
Price
Website
SHA1 Checksum 670946842c9911aa254f62b1740d084599e98d44

ATIS - INFORMAZIONI GENERALI

L'Atis, Associazione ticinese insegnanti di storia, è nata il 2 ottobre 2003 con l'obiettivo di riunire i docenti di storia della Svizzera italiana di tutti i gradi di scuola.

L'Associazione promuove la riflessione e il dibattito sull'insegnamento della storia e sulle diverse correnti storiografiche.

Difende la professionalità dell'insegnante di storia nell'ambito di una scuola sempre più messa sotto pressione dalle esigenze di una società dominata dalle leggi del rendimento economico.

Associazione ticinese degli insegnanti di storia - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - https://www.atistoria.ch